12 MARZO 2020 -> 12 MARZO 2021

Uncategorized

Un anno fa cominciava il primo confinamento, il più restrittivo. Ripercorriamo le tappe da allora a oggi.

1. Il 12 marzo 2020 la Libreria Cremasca ha chiuso i suoi locali in ottemperanza del DPCM dell’11 marzo 2020

2. L’8 aprile 2020 siamo tornati nel negozio ancora chiuso al pubblico e, dopo aver ottenuto le relative licenze, abbiamo iniziato a spedire e consegnare a domicilio i libri.

3. Il DPCM del 10 aprile 2020 (art. 1, comma Z, Allegato 1), ha riconosciuto i libri come “generi di prima necessità” permettendo alle librerie di riaprire dal 14 aprile 2020 in tutta Italia, ma…

4. … a questo punto è stata l’Ordinanza n. 528 della Regione Lombardia del 11 aprile 2020 (art. 1.2 comma A) a impedire la riapertura della libreria: infatti, consentiva la vendita al dettaglio di libri solo nei supermercati. Tale Ordinanza è rimasta in vigore dal 14 aprile al 3 maggio 2020. La successiva Ordinanza n. 537 della Regione Lombardia del 30 aprile 2020 non ha più posto ostacoli alle librerie che hanno potuto finalmente riaprire anche in Lombardia come nel resto del paese.

5. Permaneva comunque il divieto di organizzare conferenze e presentazioni di libri. Solo il 27 giugno 2020 abbiamo potuto ricominciare a incontrare gli autori dal vivo, avendo l’onore di inaugurare la stagione culturale di CremArena e di co-organizzare il primo evento in presenza a Crema dall’inizio dell’emergenza sanitaria.

6. Il 9 ottobre 2021 abbiamo organizzato l’ultimo incontro con l’autore prima di una nuova interruzione:

7. infatti, il DPCM del 25 ottobre 2020 ha imposto la chiusura di cinema, sale da concerto e teatri vietando ogni forma di spettacolo dal vivo.

8. Il DPCM del 3 novembre 2020 ha introdotto la suddivisione in zone gialle, arancioni e rosse, mantenendo in tutti i casi il divieto di organizzare spettacoli dal vivo.

9. Il DPCM del 3 marzo 2021 prevede la possibilità di riaprire dal 27 marzo 2021, in zona gialla, sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali (art. 15). Permane, invece, il divieto di organizzare convegni e congressi (art. 13).

Ora resta da capire in quale delle due categorie ricadano conferenze e presentazioni di libri…