Storici dell’arte in CremArena (16)

Storici dell’arte in CremArena (16)

Sabato 4 luglio 2020 alle ore 21,00 in CremArena (Centro Culturale Sant’Agostino, piazzetta Winifred Terni de Gregorj, 3 – 26013 Crema) torna la rassegna dedicata agli storici dell’arte promossa dalla Libreria Cremasca. Dopo gli eventi ospitati in Palazzo Vescovile e nella Sala Musicale Giardino, questa volta l’incontro si terrà in CremArena all’interno della stagione culturale cremasca organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Crema. L’iniziativa rientra nella collaborazione fra Comune di Crema, librerie e case editrici cremasche recentemente sancita con la sottoscrizione del Patto per la lettura della Città di Crema.

Il sedicesimo appuntamento della rassegna Storici dell’arte in CremArena, vedrà come ospite il professor Simone Caldano (Università degli Studi di Ferrara e Firenze) autore del volume Piemonte medievale. 55 luoghi da scoprire e visitare (Edizioni del Capricorno, 2020).

I monumenti medievali del Piemonte costituiscono un patrimonio storico, architettonico e artistico straordinario, spesso rimasto ingiustamente all’ombra di quello di altre più celebrate regioni italiane, e tuttavia meritevole di essere conosciuto, valorizzato e studiato. Questo libro vuole essere una guida per coloro che vogliono andare alla scoperta delle cattedrali, delle grandi abbazie benedettine e cistercensi, dei conventi degli ordini medicanti, ma anche di quei siti distanti dalle città maggiori, ma non per questo meno importanti, che donano il piacere dell’esplorazione: pievi, cappelle, battisteri, dipendenze dei monasteri più importanti, chiese private e castelli.

La guida fornisce schede dettagliate di 55 monumenti con la descrizione degli edifici, ma anche indicazioni pratiche quali indirizzi, orari di apertura, contatti internet e telefonici, suggerimenti di itinerari.

Simone Caldano si è laureato in lettere moderne a indirizzo storico-artistico all’Università degli Studi di Pavia e ha conseguito il dottorato in storia dell’architettura e dell’urbanistica presso l’Università IUAV di Venezia. Oggi è docente di Storia dell’architettura presso le Università di Firenze e di Ferrara. Animatore dell’associazione culturale Piemonte Medievale e della sua pagina Facebook, durante il lockdown è diventato una star del web.

Ha compiuto vari studi sul nostro territorio in collaborazione con la Società Storica Cremasca (S. Caldano, L’architettura del Duomo di Crema tra la fine del XII secolo ed il XIV secolo. Primi risultati di una revisione in corso, in G. Cavallini – M. Facchi (a cura di), La Cattedrale di Crema. Le trasformazioni nei secoli: liturgia, devozione e rappresentazione del potere, atti della giornata di studi (Crema, 7 maggio 2011), Milano 2011, pp. 63-85; S. Caldano, Appunti sui frammenti scultorei provenienti dalla fase tardomedioevale del Duomo di Crema, in La Cattedrale di Crema. Assetti originari e opere disperse, a cura di G. Cavallini – M. Facchi, Milano 2012, pp.123-131; La pieve di Palazzo Pignano nella storia e nell’arte, atti della giornata di studi (Palazzo Pignano, 29 ottobre 2016) a cura di M. Casirani, S. Caldano, M. Facchi, Milano 2017) e per la sua tesi di dottorato (S. Caldano, Il Duomo di Crema e la sua piazza (1185-1555), tesi della Scuola di dottorato in Storia dell’architettura e dell’urbanistica (XXV ciclo), Università IUAV di Venezia, relatore Massimo Bulgarelli, Venezia 2015). 

Nei prossimi mesi pubblicherà il volume: S. Caldano, La piazza del Duomo di Crema: al centro di una ‘quasi città’ tra XI e XVI secolo, SAP Editrice.

Intervista realizzata da “Il Nuovo Torrazzo”: https://ilnuovotorrazzo.it/2020/07/02/crema-intervista-esclusiva-al-prof-caldano-ospite-sabato-cremarena/

MODALITÀ DI ACCESSO

Per garantire il necessario distanziamento interpersonale l’ingresso a CremArena avverrà tramite assegnazione di posti fissi e numerati.

La partecipazione è gratuita con ingresso consentito fino a esaurimento posti a sedere.

I partecipanti dovranno obbligatoriamente indossare la mascherina personale, che potrà essere tolta quando saranno seduti.

In caso di pioggia l’incontro verrà spostato in Sala Pietro da Cemmo (capienza massima 84 posti)

APPUNTAMENTI SUCCESSIVI A CURA DELLA LIBRERIA CREMASCA

16 luglio 2020, ore 21,00

Gabriele Dadati, Nella pietra e nel sangue, Baldini e Castoldi, Milano 2002

Partecipanti: Gabriele Dadati

19 luglio 2020, ore 21,00

Nicoletta Vallorani, Avrai i miei occhi, Zona 42, Modena 2020

Partecipanti: Nicoletta Vallorani, Giorgio Raffaelli (editore), Chiara Reali (traduttrice)

30 agosto 2020, ore 21,00

Claudia Durastanti, La straniera, La nave di Teseo, Milano 2019 Partecipanti: Claudia Durastanti