Il corpo e l’anima. Da Donatello a Michelangelo. Scultura italiana del Rinascimento

Il corpo e l’anima. Da Donatello a Michelangelo. Scultura italiana del Rinascimento, catalogo della mostra (Milano, 21 luglio – 24 ottobre 2021) a cura di Marc Bormand, Beatrice Paolozzi Strozzi, Francesca Tasso, Officina Libraria, Milano 2021.

La mostra, in collaborazione con il Museo del Louvre, è dedicata alla scultura italiana del Rinascimento, da Donatello a Michelangelo (1460-1520 circa). L’esposizione si propone di evidenziare, attraverso la scultura, in dialogo con le altre arti (pittura, disegni, oggetti d’arte), i principali temi che percorrono l’arte italiana nella seconda metà del Quattrocento, fino ad arrivare al momento di apogeo del Rinascimento, con uno dei maggiori creatori della storia dell’arte, Michelangelo.

I saggi di Francesca Tasso (L’arte sacra: per commuovere e convincere, pp. 40-46) e di Marco Albertario (“Una gestualità resa immagine”. Il compianto sul corpo di Cristo tra centri padani e il duca sforzesco, pp. 201- 209) trattano anche dei Compianti in terracotta di Agostino de Fondulis (Crema, 1460 circa – 1521 circa) conservati in Santa Maria presso San Satiro a Milano e in San Martino a Palazzo Pignano (proveniente da Santa Maddalena e Santo Spirito a Crema) e il Compianto ligneo della bottega di Urbanino da Surso (Pavia?, 1380 circa – Pavia, 1461 circa) proveniente dal santuario del Marzale a Ripalta Vecchia, ora nella Cattedrale di Crema.

Gratuito – Acquisto